Progetto di restauro di un edificio storico con la canapa

Abbiamo da poco completato la ristrutturazione di un edificio storico utilizzando la canapa come materiale costruttivo.

Una parte del prospetto affacciato sul fiume Adige è stato demolito e ricostruito con una muratura in calce e canapa e struttura in legno. La canapa è una fibra vegetale largamente diffusa nei nostri territori fino a circa un secolo fa, e che oggi si sta riscoprendo per le ottime qualità edilizie. 

Mescolata con la calce la canapa si trasforma in un materiale estremamente resistente, isolante e traspirante, e può essere affiancato alle strutture storiche senza danneggiarle.

Riqualificazione di un edificio esistente con materiali naturali

Immagini di cantiere della stesura dell'intonaco di fondo in argilla.

Il motivo dell'utilizzo di questo materiale è la perfetta gestione dell'umidità all'interno degli ambienti.

L'argilla infatti ha una capacità termica areica (EN 13786) pari a 55 KJ/mqK contro una parete in cartongesso che ha un valore di "soli" 12 KJ/mqK.

Che significato hanno questi dati?

Più è alto il valore e migliore sarà la prestazione della finitura interna durante il periodo estivo.

Per questo motivo chi sceglie un intonaco in argilla, rispetto al "classico" gesso o malta cementizia avrà un maggior benessere senza utilizzare costosi impianti di condizionamento.

Per maggiori informazioni: arch.nicolapreti@gmail.it

www.nicolapreti.it